Studio Architetti HYBSCH

Nuova sede del Parlamento Albanese - concorso

Il desiderio di riscatto, di un’architettura che esprima il cambiamento proiettato verso il futuro sono i perni attorno a cui ruota questo progetto seguito per conto della società giapponese Ishimoto. Il contrasto tra segno tecnico e classicità delle forme è risolto attraverso la contrapposizione dei materiali, dei pieni e dei vuoti, tra morbidezza delle curve e spigolosità dell’edificio che l’ampliamento racchiude.

Il progetto è stato sviluppato per conto di Ishimoto, una delle più grandi società d’ingegneria giapponesi.

Credits

Back Back